Ultima modifica: 9 Novembre 2020

POF

26 Ottobre 20

Piano dell’Offerta Formativa 2020/2021

Il POF(Piano dell’Offerta Formativa) prevedel’assunzione di impegni programmatici consequenziali e coerenti, funzionali al raggiungimento degliobiettivi regionali(MIUR.AOODRPU.REGISTROUFFICIALE 0018661.31-07-2017) e delle priorità individuatenel Rapporto di Autovalutazione (RAV) così come modificato in data 30/07/2019 e quindi nel Piano di Miglioramento (PDM), selezionati per la loro capacità di incidere sulla attivazione del pensiero degli studenti e sulla efficacia dei processi di insegnamento e di apprendimento.
Si richiamano, inoltre, le aree di potenziamento dell’offerta formativa previste dall’art. 1 comma 7 della legge 107/2015, attraverso l’organicodi potenziamento oggi integrato nell’organico dell’autonomia.
1.Valorizzazione delle competenze linguistiche (lingua madre e lingue straniere anche mediante l’utilizzo dellametodologia CLIL Content language integratedlearning)
2.Potenziamento delle competenze matematico-logiche escientifiche;
3.Potenziamento delle metodologie laboratoriali e delle attività dilaboratorio;
4.Potenziamento delle competenze nella pratica e nella cultura musicale eartistica;
5.Potenziamento delle discipline motorie e sviluppo di comportamenti ispirati a uno stile di vita sano, con particolareriferimento all’alimentazione,all’educazione fisica e allosport;
6.Sviluppo delle competenze digitali deglistudenti;
7.Sviluppo delle competenze in materia di cittadinanza attiva e democratica attraverso la valorizzazione dell’educazione interculturale e alla pace, il rispetto delle differenze e il dialogo tra le culture, il sostegno dell’assunzione di responsabilità nonché della solidarietà e della cura dei beni comuni e della consapevolezza dei diritti e deidoveri;
8.Prevenzione e contrasto della dispersione scolastica, di ogni forma di discriminazione e del bullismo, anche informatico.
l Piano dell’Offerta Formativa nel corso degli anni, ha contribuito a costruire l’immagine identitaria dell’istituzione scolastica, reale strumento di lavoro, in grado di dare un senso all’attività dei singoli (docenti e non-docenti), degli organi collegiali, dei dipartimenti e delle commissioni di lavoro.In questa prospettiva il Piano non siconfigura come semplice documento di contenuto, concernente l’elencazione dei progetti ai quali la scuola aderisce, né deveconfigurarsi come una elencazione descrittiva dei percorsi formativi, peraltro analiticamente dettagliati nelle Indicazioni Nazionaliper il Curricolo 2012.È necessario tenere in considerazione, nella progettazione, la gestione di classi sempre più complesse, in cui sono presenti studenti che pongono differenti domande di attenzione, a livello cognitivo, emotivo, linguistico, relazionale e culturale.Il Piano si pone, piuttosto, come un documento di metodo, che rende evidenti metodologie didattiche, stili cognitivi, atteggiamenti professionali orientati al successo formativo per tutti e per ciascuno.

5 Giugno 20

Piano dell’Offerta Formativa 2019/2020

Il POF(Piano dell’Offerta Formativa) prevedel’assunzione di impegni programmatici consequenziali e coerenti, funzionali al raggiungimento degliobiettivi regionali (MIUR.AOODRPU.REGISTROUFFICIALE 0018661.31-07-2017) e delle priorità individuatenel Rapporto di Autovalutazione (RAV) così come modificato in data 30/07/2019 e quindi nel Piano di Miglioramento (PDM), selezionati per la loro capacità di incidere sulla attivazione del pensiero degli studenti e sulla efficacia dei processi di insegnamento e di apprendimento.
Il Piano dell’Offerta Formativa nel corso degli anni, ha contribuito a costruire l’immagine identitaria dell’istituzione scolastica, reale strumento di lavoro, in grado di dare un senso all’attività dei singoli (docenti e non-docenti), degli organi collegiali, dei dipartimenti e delle commissioni di lavoro.In questa prospettiva il Piano non siconfigura come semplice documento dicontenuto, concernente l’elencazione dei progetti ai quali la scuola aderisce, né deveconfigurarsi come una elencazione descrittiva dei percorsi formativi, peraltro analiticamente dettagliati nelle Indicazioni Nazionali per il Curricolo 2012.
È necessario tenere in considerazione, nella progettazione, la gestione di classi sempre più complesse, in cui sono presenti studenti che pongono differenti domande di attenzione, a livello cognitivo, emotivo, linguistico, relazionale e culturale.Il Piano si pone, piuttosto, come un documento di metodo, che rende evidenti metodologie didattiche, stili cognitivi, atteggiamenti professionali orientati al successo formativo per tutti e per ciascuno.È indispensabile estendere il concetto di curricolo: da curricolo degli insegnamenti (programma) a curricolo degli apprendimenti, verticale e inclusivo, che fa riferimento agli interventi didattici, all’organizzazione dello spazio e del tempo, dei materiali e delle risorse e che sia monitorato e verificato secondo una logica triennale, annuale e periodica.

8 Novembre 19

Piano dell’Offerta Formativa 2019/2020

Il POF (Piano dell’Offerta Formativa) prevede l’assunzione di impegni programmatici consequenziali e coerenti, funzionali al raggiungimento degli obiettivi regionali (MIUR.AOODRPU.REGISTROUFFICIALE 0018661.31-07- 2017) e delle priorità individuate nel Rapporto di Autovalutazione (RAV) così come modificato in data 30/07/2019 e quindi nel Piano di Miglioramento (PDM), selezionati per la loro capacità di incidere sulla attivazione del pensiero degli studenti e sulla efficacia dei processi di insegnamento e di apprendimento.




Link vai su